Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo

11/10/2006

Rinvenuto FDR del Lockheed L-100-30 precipitato lo scorso agosto

E’ stato rinvenuto il Flight Data Recorder (FDR) del Lockheed L-100-30, marche 7T-VHG, precipitato lo scorso 13 agosto alle porte di Piacenza causando il decesso dei tre occupanti.
Benché l’FDR si presenti praticamente distrutto, i tecnici dell’ANSV stanno lavorando per cercare di estrarre dallo stesso qualche dato utile all’investigazione.
Il CVR (Cockpit Voice Recorder), si ricorda, è stato già decodificato lo scorso 18 agosto (vedasi relativo comunicato stampa).
Le prime evidenze dell’inchiesta hanno messo in luce che, durante la fase di crociera, con l’autopilota inserito, si è accesa la spia riguardante il malfunzionamento dell’autopilota stesso (“A/P Fail”), che, dopo dodici secondi, è stato disinserito.
Pochi secondi dopo l'aereo ha perso il controllo direzionale e longitudinale.
L'impatto è avvenuto 73 secondi dopo l’accensione dell’avviso “A/P Fail”.
I centri di controllo del traffico aereo di Milano e Zurigo ed i sistemi radar dell’Aeronautica militare italiana hanno fornito utili informazioni sulla parte finale della traiettoria del volo; questi dati sono tuttora oggetto di investigazione.
Una videocamera di sicurezza installata in prossimità di un impianto di distribuzione carburante ha registrato alcune immagini sugli ultimi istanti del volo prima dell’impatto. L’analisi di tali immagini ha consentito di stabilire che l’aeromobile ha impattato il suolo con un angolo stimato di 45°/50°, ad una velocità di circa 850/900 km/h.



AGENZIA NAZIONALE PER LA SICUREZZA DEL VOLO
Via Attilio Benigni, 53 – 00156 Roma - Italia
codice fiscale 96402040586
tel. +39 06 82078200 - fax +39 06 8273672
e-mail: info@ansv.it